a
Lorem ipsum dolor sit amet, consecte adipi. Suspendisse ultrices hendrerit a vitae vel a sodales. Ac lectus vel risus suscipit sit amet hendrerit a venenatis.
12, Some Streeet, 12550 New York, USA
(+44) 871.075.0336
silverscreen@edge-themes.com
Links
Follow Us

Ancora quattro appuntamenti del Gran Paradiso Film Festival

bolla papale
bolla papale

Gli incontri del Gran Paradiso Film Festival continuano anche dopo ferragosto: venerdì 17 agosto sarà la volta di Introd. Alle ore 18.00 al Castello, sarà mostrato al pubblico in anteprima un documento che è patrimonio della comunità di Introd ma che riveste un ruolo rilevante nella storia dell’intera Valle d’Aosta: la bolla papale di Niccolò V, del 21 giugno 1453, che attesta l’autorizzazione del pontefice al matrimonio tra Pierre Sarriod d’Introd e Catherine de Challant. Il documento sarà presentato al pubblico dai conti Giuseppe Caracciolo di Brienza e Maria Cristina Catemario di Quadri – proprietari del Castello – e da Piero Brunet, storico locale. La bolla papale, esposta pubblicamente per la prima volta, sarà oggetto nei prossimi mesi di un’importante azione di musealizzazione da parte di Fondation Grand Paradis nell’ambito del progetto transfrontaliero “PACTA – Promouvoir l’Action culturelle en Territoire Alpin”.

In questa occasione sarà inoltre possibile visitare il castello accompagnati da una guida turistica, mentre i più piccoli potranno prendere parte all’animazione “Facciamo rivivere il castello!”. Alle ore 21 saranno proposte al pubblico le proiezioni dei film Ranger & Leopard di Fathollah Amiri e Nima Asgari (Iran, 2017), vincitore del Premio Parco Nazionale Gran Paradiso e White Wolves – Ghosts of the Arctic del regista Oliver Goetzl (Germania, 2018), che ha ricevuto il Premio WWF.

Protagonista di sabato 18 agosto sarà l’orienteering: nel Comune di Aymavilles, ad Ozein, dalle ore 17 adulti e bambini potranno imparare a muoversi in natura leggendo una carta topografica, con l’aiuto di una guida naturalistica.
A seguire, alle ore 21 verranno proiettati i film Leo80. The story of his life di Guram Gabunia (Russia, 2017), che segue le avventure di un giovane leopardo catturato dai bracconieri e il documentario Attendborough’s ant mountain dei registi Joe Loncraine e Martin Dohrn (Austria, 2017), che ci svelerà i segreti sulla vita di una colonia di formiche.

Sarà invece un pomeriggio all’insegna dell’adrenalina quello di lunedì 20 agosto a Valsavarenche con il dry canyoning, un percorso sulle ripide sponde rocciose del torrente Savara, accompagnati dalle Guide Alpine della Società Gran Paradiso. Al termine dell’attività sarà possibile degustare le tisane dell’azienda agricola “Da Emy”.
Alle ore 21.00 saranno proiettati il video racconto della 8ª edizione del Tour du Grand Paradis e i film Au Royaume d’Athéna di Robert Henno (Belgio, 2017) – che narra la vita a volte difficile delle civette – ed il film vincitore dei Premi della Giuria Junior e dell’Ente Progetto Natura Kamchatka Bears. Life begins di Irina Zhuravleva e Vladislvav Grishin (Russia, 2018).

L’ultimo appuntamento del 21° Gran Paradiso Film Festival sarà giovedì 23 agosto a Villeneuve dove, alle ore 16.00, nell’insolita cornice di Châtel-Argent l’insegnante di yoga Betta Frera ci aiuterà ad esplorare i nostri confini interiori attraverso il respiro consapevole.
Alle ore 21.00 presso le Scuole Medie, il pubblico potrà assistere alla proiezione del film The Last Pig di Allison Argo (Stati Uniti, 2017). Il documentario – che ha ricevuto una menzione speciale della Giuria tecnica – segue gli impegni di un allevatore nel suo ultimo anno di attività ponendo l’interrogativo se esista davvero un modo umano di porre fine ad una vita. A seguire il film Rooted – The Giant di Barend Van der Watt e Henk Ekermans (Sudafrica, 2017) che racconta la storia degli alberi di yellowwod, essenziali per la vita di piante e animali.

Si ricorda che tutti gli eventi sono gratuiti e che in occasione delle serate del Gran Paradiso Film Festival alcuni operatori del territorio proporranno menù convenzionati al prezzo di 15 euro.

Il Gran Paradiso Film Festival è organizzato da Fondation Grand Paradis nell’ambito del Progetto PACTA – Promouvoir l’Action Culturelle en Territoire Alpin (Interreg V-A Italia-Francia ALCOTRA 2014-2020). In collaborazione con l’Assessorato Agricoltura e Ambiente della Regione autonoma Valle d’Aosta. Con il sostegno di Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo, Assessorato Turismo, Sport, Commercio e Trasporti della Regione autonoma Valle d’Aosta, Presidenza del Consiglio Regionale della Valle d’Aosta, Comune di Cogne, Fondazione Cassa Risparmio di Torino, Parco Nazionale Gran Paradiso, Bacino Imbrifero Montano, Federparchi, Club Alpino Italiano. Con il patrocinio di Ente Progetto Natura e Fondazione Comunitaria della Valle d’Aosta. E con il partenariato tecnico di Montura e tecnologico di Laser.